W&T collega
Adattatori per TCP/IP, Ethernet, RS-232, RS-485, USB, 20 mA, Fibra ottica di vetro e plastica, http, SNMP, OPC, Modbus TCP, I/O digitale, I/O analogico, ISA, PCI

Applicazione relativa al Web-IO digitale:

Il Web-IO come datalogger FTP


In molti casi saranno necessarie registrazioni dall’andamento dei processi tecnici:

  • Quando è stata aperta una porta, quando è stata richiusa?
  • Con che frequenza all’interno di un determinato intervallo di tempo è stato interrotto il raggio di una fotocellula?
  • Per quanto tempo ha funzionato un motore?
  • ............

Requisiti qualitativi sempre più severi richiedono un’acquisizione dei dati di funzionamento sempre più precisa. Ma anche nel commercio al dettaglio cresce sempre più l’interesse per la registrazione e l’analisi dei dati relativi alla frequenza dei clienti e al comportamento di acquisto.

Con il Web-IO digitale tali dati possono essere scritti con marcatempo mediante FTP (File Transfer Protocol) in un file.

Controllo con Visual Basic

L’esempio che segue mostra le fasi che sono necessarie per rilevare il numero di visitatori all’ingresso di un grande magazzino.

Non disponete ancora di un Web-IO e desiderate semplicemente provarne il funzionamento come nell’esempio illustrato?

Nessun problema: vi mettiamo a disposizione gratuitamente per 30 giorni il Web-IO digitale 2x input, 2x output. Non dovete far altro che compilare l’ordinazione del campione e vi forniremo il Web-IO in prova in conto aperto. Se ci restituite l’apparecchio entro 30 giorni, vi accreditiamo completamente la fattura.

All’ordinazione del campione

Preparativi

Avete già alimentato con corrente

Configurazione del Web-IO

Per modificare la configurazione del Web-IO si devono innanzitutto ottenere i diritti di accesso necessari immettendo la password dell’amministratore

Configurazione di IO digitali

Tutte le impostazioni fondamentalmente necessarie per l’utilizzo dell’FTP possono essere eseguite nel browser su una chiara pagina di configurazione.

SNMP digitale

In base al modello di Web-IO possono essere definiti fino a 12 allarmi che attivano la scrittura nei diversi file di log. Può trattarsi dello stato degli input, degli output ma anche di un trigger a intervallo fisso per l’allarme.

Client TCP

La struttura del file di log può essere configurata con ampi margini di libertà in base all’applicazione.

Numero di porta

Infine le impostazioni vengono memorizzate nel Web-IO.

Controllo sessione

Il Web-IO diventa in tal modo il datalogger e naturalmente allo stesso modo possono essere registrati anche tempi macchina, dati sulla qualità e altre procedure nel loro andamento temporale.